gallery/name

progetti

 

Comunque Rom 

R/Esistenze. Donne partigiane

Albania 

Foto di Scena 

Fotografie che "parlano" di donne che hanno vissuto la Resistenza in maniere diversa, partigiane combattenti, staffette, deportate, tutte protagoniste del variegato mondo della Resistenza.

La mostra documenta la determinazione, la creatività e l'ironia femminile, il mettere in gioco una specificità di genere usando mimeticamente il corpo, e persino il proprio ruolo materno, in azioni di grande pericolosità. 

 Dopo la guerra del Kosovo negli anni 90 i Rom sono stati costretti a fuggire: spostandoci con loro incontreremo i quartieri rom distrutti a Pristina, i villaggi dove ora risiedono, le feste rituali in Macedonia, dove molti Rom sono rifugiati e

l’ attaccamento alla propria cultura nella vita quotidiana in Italia, in provincia di Ferrara.

Gli ospedali psichiatrici in Albania negli anni 90.

Ho lavorato come fotografa di scena al Teatro Era, Centro di sperimentazione e di Ricerca teatrale.

gallery/name
gallery/name

Skin Heads

Negli anni 90 ho documentato  il movimento Skin Heads a Bologna e i nuovi fascismi a Predappio.

Una mostra fotografica realizzata da donne vittime della tratta e della violenza. Ippolita Franciosi e Letizia Rossi ribaltano il concetto di reportage! Non sono loro a documentare la realtà svantaggiata, ma insegnano a fotografare la propria realtà, in questo caso alle donne delle case protette.

PATCHWORKS. THE FACE OF FREEDOM IS FEMALE

gallery/streghe

streghe?

una ricerca in Toscana.

Tramite la ricerca di fonti orali ritraggo la figura della donna guaritrice come retaggio di una cultura popolare che sopravvive.
La ricerca si estende non solo sulle donne che ancora praticano la medicina popolare, ma anche sui mezzi utilizzati (erbe, croci,…)
e sui luoghi considerati magici in Toscana.Portare l’attenzione sulla narrazione orale femminile, per rappresentare un nuovo spaccato 
della società rurale toscana.